MedNow Medical Center

Diabetologo - Endocrinologo a Milano

Prenota una Visita Diabetologica/Endocrinologica

Prenota la Visita al Telefono

Prenota la Visita sul Sito

Dr.ssa Giorgia Grassi

Visita in Viale Zara 113/a 

(metro “Marche”)

Prima visita 150€

Visita di controllo 100 €

Scheda medico

La Dott.ssa Giorgia Grassi ha conseguito il diploma di Laurea in Medicina e Chirurgia con lode all’Università degli studi di Bologna, trascorrendo un periodo di studi presso l’Università Autonoma di Madrid e in centri di ricerca a Londra e Rotterdam.

Si è specializzata con lode presso la Scuola di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo di Milano, dove ha svolto attività clinica e di ricerca prevalentemente nell’ambito delle patologie ipofisarie e surrenaliche, dei disordini idro-elettrolitici, della sindrome dell’ovaio policistico, delle patologie tiroidee, dell’osteoporosi e del metabolismo minerale e scheletrico.

È membro della Società Europea di Endocrinologia, della Società Italiana di Endocrinologia e della Società Italiana di Osteoporosi e Malattie del Metabolismo Minerale e Scheletrico.

  • Adenoma ipofisario

  • Disturbi della tiroide

  • Osteoporosi
  • Diabete
  • Disfunzioni surrenali

  • Ipertiroidismo
  • Laurea in Medicina e Chirurgia Università degli studi di Bologna
  • Specializzata con lode presso la Scuola di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo di Milano
  • ENDOCRINOLOGIA E MALATTIE DEL METABOLISMO

Diabetologo/Endocrinologo a Milano

Dr.ssa Giorgia Grassi

Visita in Viale Zara 113/a 

(metro “Marche”)

Prima visita 150€

Visita di controllo 100 €

Prenota una Visita Diabetologica/Endocrinologica

Scheda medico

La Dott.ssa Giorgia Grassi ha conseguito il diploma di Laurea in Medicina e Chirurgia con lode all’Università degli studi di Bologna, trascorrendo un periodo di studi presso l’Università Autonoma di Madrid e in centri di ricerca a Londra e Rotterdam.

Si è specializzata con lode presso la Scuola di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo di Milano, dove ha svolto attività clinica e di ricerca prevalentemente nell’ambito delle patologie ipofisarie e surrenaliche, dei disordini idro-elettrolitici, della sindrome dell’ovaio policistico, delle patologie tiroidee, dell’osteoporosi e del metabolismo minerale e scheletrico.

È membro della Società Europea di Endocrinologia, della Società Italiana di Endocrinologia e della Società Italiana di Osteoporosi e Malattie del Metabolismo Minerale e Scheletrico.

  • Adenoma ipofisario

  • Disturbi della tiroide

  • Osteoporosi
  • Diabete
  • Disfunzioni surrenali

  • Ipertiroidismo
  • Laurea in Medicina e Chirurgia Università degli studi di Bologna
  • Specializzata con lode presso la Scuola di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo di Milano
  • Laurea in Medicina e Chirurgia Università degli studi di Bologna
  • Specializzata con lode presso la Scuola di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo di Milano

La Diabetologia

La Diabetologia è la branca della medicina che studia il diabete, specialmente il diabete mellito, e il suo trattamento terapeutico.

Di cosa si occupa il diabetologo?

Lo specialista in diabetologia si occupa della diagnosi del diabete in tutte le sue forme e del suo trattamento per consentire al paziente di tenere la condizione patologica sotto controllo al fine di mantenere una buona qualità della vita.

Quali sono le patologie trattate più spesso dal diabetologo?

Il diabetologo tratta il diabete in tutte le sue forme: diabete mellito (noto anche come “vero diabete”), diabete insulino-dipendente (chiamato anche diabete di tipo 1), diabete insipido, diabete gestazionale.

Quali sono le procedure più utilizzate dal diabetologo?

Il diabetologo è uno specialista in grado di effettuare la diagnosi del diabete in tutte le sue forme e di predisporne il trattamento migliore a seconda delle diverse casistiche; una parte molto importante del suo lavoro è anche portare il paziente a gestire la patologia nel migliore dei modi anche sul lungo periodo (le patologie diabetiche, eccezion fatta per il diabete gestazionale, sono croniche e necessitano di cure per tutta la vita).
Principale strumento di lavoro del diabetologo sono i test del sangue attraverso cui è possibile rilevare e tenere sotto controllo le variazioni dei livelli di glicemia nell’organismo.
Nel caso del diabete gestazionale e del diabete di tipo 1 fondamentale per la salute del paziente è il ricorso alla terapia insulinica.
Molto importante risulta anche la modificazione dello stile di vita, mediante il ricorso ad attività fisica moderata e costante e a un’alimentazione regolare ed equilibrata.

Quando chiedere un appuntamento con il diabetologo?

È bene chiedere un appuntamento con il diabetologo quando si ravvisano i seguenti sintomi, tipici del diabete mellito e del diabete di tipo 1:

  • aumento della sete;
  • fame importante;
  • fatica;
  • frequenti infezioni a carico delle mucose;
  • irritabilità;
  • minzione frequente;
  • perdita di peso improvvisa;
  • visione sfocata.

 

È inoltre bene chiedere un appuntamento con il diabetologo nel caso in cui gli esami del sangue abbiano rilevato delle anomalie tali da far sospettare la presenza di squilibri a carico della glicemia, anche durante la gravidanza; ogni volta che si manifestano nuovi sintomi connessi alla patologia diabetica di cui si soffre; nel caso in cui si conviva con il diabete da diversi anni, ma si stiano ravvisando problemi nella gestione dello stesso; nel caso in cui si senta la necessità di avere un secondo parere sulla diagnosi e/o sulla gestione della malattia.

L’endocrinologia è la branca della medicina che si occupa dello studio delle ghiandole a secrezione interna e degli ormoni in relazione alla loro natura, produzione e azione. Le ghiandole a secrezione interna sono quelle che rilasciano il proprio prodotto di secrezione (tipicamente ma non necessariamente un ormone) nei fluidi circolanti: tiroide, paratiroidi, ipofisi, epifisi, timo, ghiandole surrenali, pancreas endocrino, ghiandola interstiziale del testicolo, ghiandola interstiziale dell’ovaio.

 

Di cosa si occupa l’endocrinologo?

L’endocrinologo si occupa di diagnosticare e trattare i disturbi che colpiscono le ghiandole a secrezione interna presenti nell’organismo umano e le patologie che da questi possono derivare.

 

Quali sono le patologie trattate più spesso dall’endocrinologo?

  • Bassa statura
  • Diabete
  • Disturbi metabolici
  • Infertilità
  • Malattie della tiroide
  • Menopausa
  • Pressione alta (ipertensione)
  • Problemi di colesterolo
  • Problemi legati alla pubertà (precoce o ritardata)
  • Produzione eccessiva o insufficiente di ormoni
  • Osteoporosi e fragilità ossea
  • Tumori delle ghiandole endocrine

 

Quali sono le procedure più utilizzate dall’endocrinologo?

L’endocrinologo è uno specialista in grado di effettuare la diagnosi di un’ampia varietà di patologie e di gestire disturbi di carenza o eccesso di uno o più ormoni e sostanze che, in molti casi, possono verificarsi anche per lungo tempo (basta pensare che alcune delle più comuni malattie delle ghiandole endocrine comprendono il diabete mellito, l’ipotiroidismo e la sindrome metabolica, ovvero patologie croniche che hanno bisogno di cure per tutta la vita).
Principale strumento di lavoro dell’endocrinologo sono i test di laboratorio, utilizzati in misura maggiore rispetto alla maggior parte delle altre branche specialistiche. Molte condizioni patologiche a carico delle ghiandole endocrine vengono indagate attraverso la stimolazione o l’inibizione del funzionamento della ghiandola stessa mediante la somministrazione di agenti stimolanti o inibenti l’attività della ghiandola stessa: il sangue del paziente viene poi sottoposto ad analisi specifiche per valutare le eventuali modifiche provocate dalla sostanza somministrata.
Molto importante per l’endocrinologo è anche il ricorso alla diagnostica per immagini: la visualizzazione degli organi endocrini può infatti essere rivelatrice della presenza di anomalie.

Quando chiedere una visita endocrinologica?

È bene chiedere una visita endocrinologica nel caso in cui i test di laboratorio abbiano rilevato delle anomalie tali da far sospettare la presenza di squilibri endocrini; ogni volta che si manifestano nuovi sintomi connessi alla propria malattia endocrina; nel caso in cui si conviva con la malattia endocrina da diversi anni, ma si stiano ravvisando problemi nella gestione della stessa; nel caso in cui si senta la necessità di avere un secondo parere sulla diagnosi e/o sulla gestione della malattia endocrina di cui si soffre.

La Diabetologia

La Diabetologia è la branca della medicina che studia il diabete, specialmente il diabete mellito, e il suo trattamento terapeutico.

Di cosa si occupa il diabetologo?

Lo specialista in diabetologia si occupa della diagnosi del diabete in tutte le sue forme e del suo trattamento per consentire al paziente di tenere la condizione patologica sotto controllo al fine di mantenere una buona qualità della vita.

Quali sono le patologie trattate più spesso dal diabetologo?

Il diabetologo tratta il diabete in tutte le sue forme: diabete mellito (noto anche come “vero diabete”), diabete insulino-dipendente (chiamato anche diabete di tipo 1), diabete insipido, diabete gestazionale.

Quali sono le procedure più utilizzate dal diabetologo?

Il diabetologo è uno specialista in grado di effettuare la diagnosi del diabete in tutte le sue forme e di predisporne il trattamento migliore a seconda delle diverse casistiche; una parte molto importante del suo lavoro è anche portare il paziente a gestire la patologia nel migliore dei modi anche sul lungo periodo (le patologie diabetiche, eccezion fatta per il diabete gestazionale, sono croniche e necessitano di cure per tutta la vita).
Principale strumento di lavoro del diabetologo sono i test del sangue attraverso cui è possibile rilevare e tenere sotto controllo le variazioni dei livelli di glicemia nell’organismo.
Nel caso del diabete gestazionale e del diabete di tipo 1 fondamentale per la salute del paziente è il ricorso alla terapia insulinica.
Molto importante risulta anche la modificazione dello stile di vita, mediante il ricorso ad attività fisica moderata e costante e a un’alimentazione regolare ed equilibrata.

Quando chiedere un appuntamento con il diabetologo?

È bene chiedere un appuntamento con il diabetologo quando si ravvisano i seguenti sintomi, tipici del diabete mellito e del diabete di tipo 1:

  • aumento della sete;
  • fame importante;
  • fatica;
  • frequenti infezioni a carico delle mucose;
  • irritabilità;
  • minzione frequente;
  • perdita di peso improvvisa;
  • visione sfocata.

 

È inoltre bene chiedere un appuntamento con il diabetologo nel caso in cui gli esami del sangue abbiano rilevato delle anomalie tali da far sospettare la presenza di squilibri a carico della glicemia, anche durante la gravidanza; ogni volta che si manifestano nuovi sintomi connessi alla patologia diabetica di cui si soffre; nel caso in cui si conviva con il diabete da diversi anni, ma si stiano ravvisando problemi nella gestione dello stesso; nel caso in cui si senta la necessità di avere un secondo parere sulla diagnosi e/o sulla gestione della malattia.

L’endocrinologia è la branca della medicina che si occupa dello studio delle ghiandole a secrezione interna e degli ormoni in relazione alla loro natura, produzione e azione. Le ghiandole a secrezione interna sono quelle che rilasciano il proprio prodotto di secrezione (tipicamente ma non necessariamente un ormone) nei fluidi circolanti: tiroide, paratiroidi, ipofisi, epifisi, timo, ghiandole surrenali, pancreas endocrino, ghiandola interstiziale del testicolo, ghiandola interstiziale dell’ovaio.

 

Di cosa si occupa l’endocrinologo?

L’endocrinologo si occupa di diagnosticare e trattare i disturbi che colpiscono le ghiandole a secrezione interna presenti nell’organismo umano e le patologie che da questi possono derivare.

 

Quali sono le patologie trattate più spesso dall’endocrinologo?

  • Bassa statura
  • Diabete
  • Disturbi metabolici
  • Infertilità
  • Malattie della tiroide
  • Menopausa
  • Pressione alta (ipertensione)
  • Problemi di colesterolo
  • Problemi legati alla pubertà (precoce o ritardata)
  • Produzione eccessiva o insufficiente di ormoni
  • Osteoporosi e fragilità ossea
  • Tumori delle ghiandole endocrine

 

Quali sono le procedure più utilizzate dall’endocrinologo?

L’endocrinologo è uno specialista in grado di effettuare la diagnosi di un’ampia varietà di patologie e di gestire disturbi di carenza o eccesso di uno o più ormoni e sostanze che, in molti casi, possono verificarsi anche per lungo tempo (basta pensare che alcune delle più comuni malattie delle ghiandole endocrine comprendono il diabete mellito, l’ipotiroidismo e la sindrome metabolica, ovvero patologie croniche che hanno bisogno di cure per tutta la vita).
Principale strumento di lavoro dell’endocrinologo sono i test di laboratorio, utilizzati in misura maggiore rispetto alla maggior parte delle altre branche specialistiche. Molte condizioni patologiche a carico delle ghiandole endocrine vengono indagate attraverso la stimolazione o l’inibizione del funzionamento della ghiandola stessa mediante la somministrazione di agenti stimolanti o inibenti l’attività della ghiandola stessa: il sangue del paziente viene poi sottoposto ad analisi specifiche per valutare le eventuali modifiche provocate dalla sostanza somministrata.
Molto importante per l’endocrinologo è anche il ricorso alla diagnostica per immagini: la visualizzazione degli organi endocrini può infatti essere rivelatrice della presenza di anomalie.

Quando chiedere una visita endocrinologica?

È bene chiedere una visita endocrinologica nel caso in cui i test di laboratorio abbiano rilevato delle anomalie tali da far sospettare la presenza di squilibri endocrini; ogni volta che si manifestano nuovi sintomi connessi alla propria malattia endocrina; nel caso in cui si conviva con la malattia endocrina da diversi anni, ma si stiano ravvisando problemi nella gestione della stessa; nel caso in cui si senta la necessità di avere un secondo parere sulla diagnosi e/o sulla gestione della malattia endocrina di cui si soffre.