Ortopedico Milano

Al centro polispecialistico MedNow, i nostri medici ortopedici a Milano accolgono i loro pazienti per visite e cure specialistiche.

Dell’équipe fanno parte il Dr. Nicolò Danilo Vitale e il Dr. Salvatore D’Amico.

Prenota online:

Centro Ortopedico Milano

MedNow Medical Center è una struttura sanitaria all’avanguardia nella diagnosi e nella cura dei disturbi e delle patologie muscolo-scheletriche, dotata delle più innovative tecnologie diagnostiche e terapeutiche specificamente progettate per affrontare anche i traumi che possono aver leso le strutture dell’apparato locomotore.

Le strumentazioni avanzate consentono di effettuare diagnosi precise e di intervenire con trattamenti mirati, erogati da specialisti ortopedici, fisioterapisti, radiologi e altri professionisti aggiornati alle ultime ricerche e tecniche nel campo ortopedico e della riabilitazione.

Il centro si occupa di trattare una varietà di problemi congeniti, ossia condizioni presenti fin dalla nascita, come deformità ossee o anomalie dello sviluppo che possono influenzare la qualità di vita fin dai primi anni. Inoltre, si prende cura di problemi funzionali che possono svilupparsi nel corso della vita.

Gli sportivi, sia amatoriali che professionisti, possono trovare nel centro un punto di riferimento per la prevenzione e il trattamento di traumi legati all’attività fisica, come distorsioni, strappi muscolari e lesioni dei legamenti.

Ortopedico a Milano, di cosa si occupa

L’ortopedico a Milano è lo specialista che si occupa di curare e prevenire problemi alle ossa, alle articolazioni, ai muscoli, a tendini e legamenti. Può trattarsi di condizioni che variano da acute a croniche e da lievi a gravi, richiedendo diverse forme di trattamento che possono includere fisioterapia, interventi chirurgici o altri metodi di riabilitazione.

In genere, a seconda della struttura e delle specialità contemplate, tra le patologie trattate, eccone alcune:

  • disturbi causati da usura, sovraccarico o malattie, quali l’artrite, artrosi, e osteoporosi
  • problemi al menisco
  • lesioni ai legamenti
  • sindrome del tunnel carpale
  • alluce valgo
  • fascite plantare
  • Scoliosi (curvatura anormale della colonna vertebrale)
  • Displasia dell’anca
  • Epicondilite (gomito del tennista o del golfista)
  • Spalla congelata (capsulite adesiva)
  • Rottura del tendine di Achille
  • Tendinite
  • Borsite
  • Deformità congenite degli arti
  • Piede piatto
  • Dito a scatto
  • Lussazioni articolari
  • Disturbi della crescita ossea nei bambini, come la malattia di Osgood-Schlatter e la malattia di Legg-Calvé-Perthes
  • Genu varum e genu valgum (gambe arcuate o ginocchia a X)
  • Necrosi avascolare (morte del tessuto osseo dovuta a insufficiente apporto di sangue)
  • Osteomielite (infezione dell’osso)
  • Tumori ossei
  • Riparazione e ricostruzione dei tendini
  • Interventi di artroscopia per diagnosticare e trattare problemi articolari
  • Protesi articolari (ad esempio, sostituzione dell’anca o del ginocchio)
  • Correzione di deformità post-traumatiche

Ortopedico pediatrico

L’ortopedico pediatrico è un medico specializzato nella salute muscolo-scheletrica dei pazienti più giovani. Questa branca dell’ortopedia richiede una profonda comprensione delle condizioni ortopediche generali, ma anche una conoscenza specializzata delle malattie e lesioni che influenzano lo sviluppo dell’apparato locomotore nei neonati, bambini e adolescenti.

 

L’ortopedico pediatrico valuta e tratta diverse problematiche che vanno dalle semplici fratture alle complesse malattie congenite.
Tra le condizioni comunemente trattate troviamo:

  • Deformità congenite, come il piede torto o l’anca displasica
  • Disordini della crescita, come la discrepanza di lunghezza degli arti
  • Patologie della colonna vertebrale, come la scoliosi e la cifosi
  • Lesioni traumatiche, tra cui fratture e distorsioni
  • Infezioni che colpiscono ossa e articolazioni
  • Tumori ossei pediatrici

 

Un aspetto fondamentale dell’ortopedia pediatrica è il monitoraggio dello sviluppo del bambino. La crescita continua e le modificazioni del corpo durante l’infanzia e l’adolescenza richiedono una valutazione periodica per assicurare che la terapia sia adeguata e che le articolazioni e le ossa si sviluppino correttamente.

Visita Ortopedica a Milano al MedNow Medical Center

Il processo di diagnosi nel trattamento dei disturbi del sistema muscolo-scheletrico solitamente segue un percorso strutturato che si compone di questi passaggi:

  1. Anamnesi: la fase iniziale della diagnosi durante la quale lo specialista raccoglie informazioni dettagliate sulla storia clinica del paziente, comprese le sue condizioni attuali, eventuali problemi di salute passati, i sintomi specifici che sta sperimentando e la loro durata, oltre alla storia familiare di malattie pertinenti.

  2. Esame Fisico: l’esame fisico approfondito per valutare la condizione del paziente può includere la valutazione della mobilità delle articolazioni, la forza muscolare, la presenza di gonfiore o deformità, e l’identificazione d movimenti e/o posizioni che causano dolore o disagio al paziente.

    Ad esempio, può valutare la postura del paziente, osservando l’allineamento del corpo e rilevando eventuali anomalie che potrebbero indicare la presenza di disfunzioni muscolo-scheletriche.

    Viene anche valutata la forza muscolare per identificare zone di debolezza o squilibrio che potrebbero suggerire lesioni o condizioni patologiche.

    Un altro elemento chiave dell’esame ortopedico è la verifica dell’ampiezza dei movimenti delle varie articolazioni. Questo aspetto è fondamentale per determinare la mobilità articolare e per rilevare eventuali restrizioni nei movimenti che potrebbero essere sintomo di lesioni o malattie articolari. Inoltre, l’ortopedico può esaminare il paziente alla ricerca di gonfiori, che possono indicare la presenza di infiammazioni o accumulo di liquido, come avviene in caso di edemi o versamenti articolari.

    I riflessi neurologici sono un altro aspetto che l’ortopedico può esaminare. La reattività dei riflessi ai test standard può fornire informazioni utili sulla salute del sistema nervoso e sulla sua integrazione con l’apparato muscolo-scheletrico.

 

  1. Valutazione Specialistica: a seconda della natura del problema, il paziente può essere indirizzato a specialisti specifici, come un reumatologo per le malattie autoimmuni o un oncologo ortopedico per i tumori delle ossa.

  2. Diagnosi: con i dati raccolti, l’ortopedico può formulare una diagnosi identificando la condizione o la malattia specifica.

  3. Piano di trattamento: una volta effettuata la diagnosi, il medico discute con il paziente le opzioni di trattamento disponibili. Questo può includere farmaci, fisioterapia, interventi chirurgici o una combinazione di questi e altri trattamenti in un contesto multidisciplinare.

  4. Monitoraggio e Follow-up: dopo aver iniziato il trattamento, il paziente verrà monitorato per valutare gli effetti della terapia e per apportare eventuali aggiustamenti necessari.

Ortopedico a Milano, come prepararsi alla visita al MedNow Center

La visita con l’ortopedico non prevede una preparazione specifica. Tuttavia, può essere utile raccogliere le informazioni sulla propria storia medica, informazioni su eventuali problemi di salute correnti o passati, terapie in corso; segnalare eventuali sintomi da condividere con il medico.

  • dolore ai muscoli, ai tendini o alle articolazioni che durano per più di pochi giorni
  • dolori alle articolazioni che si intensifica con il riposo
    gonfiori o formazioni di lividi a livello delle articolazioni in seguito a traumi
  • limitazione della possibilità di movimento
  • deformità delle articolazioni
  • segnali di infiammazione e riscaldamento dell’area interessata, febbre e arrossamenti.

Eventuali esami diagnostici dopo la visita ortopedica

Dopo la visita, in base a ciò che emerge, lo specialista può prescrivere esami diagnostici, in base ai risultati dell’anamnesi e dell’esame fisico, per ottenere immagini dettagliate o altre informazioni sulle strutture interne del corpo.


Se durante la visita emergono indizi che suggeriscono la necessità di approfondimenti, l’ortopedico può prescrivere esami diagnostici aggiuntivi. Tra questi, le radiografie sono spesso utilizzate per una valutazione iniziale delle condizioni ossee, mentre la tomografia computerizzata (TAC) può offrire immagini più dettagliate e tridimensionali, utili in particolare per la valutazione di lesioni complesse.
La risonanza magnetica, invece, è uno strumento diagnostico di elezione per esaminare i tessuti molli, come i dischi intervertebrali, i legamenti e i tendini, fornendo immagini ad alta definizione che possono aiutare a rilevare lesioni o patologie non visibili tramite radiografia.

Riassumendo, tra gli esami diagnostici che possono essere prescritti per ulteriori approfondimenti:

  • Radiografia: per identificare fratture, disallineamenti o segni di artrite.
  • Risonanza Magnetica (MRI): per ottenere immagini dettagliate dei tessuti molli come muscoli, legamenti, tendini e cartilagine.
  • Tomografia Computerizzata (CT): per una visione dettagliata delle strutture ossee.
  • Ecografia: per esaminare tessuti molli e strutture come legamenti e tendini.
  • Scintigrafia Ossea: per rilevare anomalie nello sviluppo delle ossa, infezioni o tumori.
  • Esami del Sangue: per rilevare marcatori di infiammazione o altre condizioni che possono influenzare il sistema muscolo-scheletrico.

Domande Frequenti – Visita Ortopedico Milano

  • Cosa fa l'ortopedico?

    L'ortopedico è un medico specializzato nella cura e diagnosi delle patologie a carico del sistema muscolo-scheletrico. Valuta, diagnostica e tratta disturbi, lesioni e malattie legate alle ossa, articolazioni, muscoli e legamenti. Può consigliare terapie conservative, interventi chirurgici o procedure come parte di un percorso di cura personalizzato.

  • Che differenza c’è tra ortopedico e fisiatra?

    L'ortopedico si concentra sul trattamento chirurgico e medico delle lesioni e malattie dell'apparato muscoloscheletrico. Il fisiatra si occupa della riabilitazione e del recupero della funzionalità e mobilità dopo lesioni o malattie, senza ricorrere alla chirurgia.

  • Quanto costa una visita ortopedica?

    Il costo di una visita ortopedica varia a seconda dell’intervento. Di seguito, i costi per la Visita Ortopedica (prima visita): € 120 – € 200

    Visita Ortopedica di Controllo: € 80: Infiltrazioni: € 75.
    Contatta il Centro Medico MedNow per maggiori dettagli:

    • Tel: +39 02 40032183
    • email: info@mednow.it
    • Lun - Ven: 8:30 - 19:30 / Sab 9:00 - 18:30

  • È prevista una preparazione per la visita ortopedica?

    Non ci sono particolari preparazioni per la visita ortopedica. Come precisato poco sopra, tuttavia, il paziente può portare con sé eventuali precedenti esami, effettuati sotto prescrizione del proprio medico curante.

  • È possibile prenotare la visita ortopedica a Milano online?

    Sì, certo. È possibile prenotare la visita su questa pagina.

Apri la chat
1
Contattaci con WhatsApp
MedNow Whatsapp
Buongiorno, come posso aiutarla?